locandina

Ieri mi sono fatto una maratona cinematografica davvero imprevedibile: ho cominciato con IL PASSATO E’ UNA TERRA STRANIERA, ho finito con TROPIC THUNDER.
Fermo restando che li consiglio entrambi (per motivi diversi), voglio dedicare qualche minuto al nuovo film di Daniele Vicari.
IL PASSATO E’ UNA TERRA STRANIERA è la degna conclusione di una personale trilogia del regista (cominciata con VELOCITA’ MASSIMA e L’ORIZZONTE DEGLI EVENTI) incentrata sull’amicizia maschile. Quest’ultimo lavoro è sicuramente il più dark, dove Vicari esplora i limiti, i punti di non ritorno di un’amicizia. Come l’incontro con una persona possa far esplodere il male nascosto in ognuno di noi. E lo fa con la solita cura nel non schierarsi, filmando azioni che nascono in maniera imprevedibile, come imprevedibile è la nostra natura.

Annunci