Grandi sorprese al David di Donatello 2008: LA RAGAZZA DEL LAGO di Andrea Molaioli si aggiudica ben 10 statuette, surclassando il favoritissimo CAOS CALMO di Antonello Grimaldi.
Una gran vittoria per Nicola Giuliano e Francesca Cima della Indigo Film e per l’esordiente regista, il cui film dall’incipit alla Twin Peaks ha convinto critica e pubblico già dalla sua apparizione a Venezia di settembre.
I grandi sconfitti della serata, più che il film con Moretti protagonista, sono stati LA GIUSTA DISTANZA di Carlo Mazzacurati (che forse ha pagato i problemi di sceneggiatura nel congegno del giallo, ma che rimane uno dei migliori film italiani di quest’anno) e IL VENTO FA IL SUO GIRO di Giorgio Diritti, il “bello e invisibile” che da mesi è in programmazione al cinema Mexico a Milano e che nonostante le messe di premi e candidature non riesce ad avere una distribuzione adeguata in Italia. la vittoria di un David avrebbe potuto aiutarlo.
(Tutti i vincitori)